+ IVA IVA INCLUSA

Smalto ferromicaceo: modalità cosa sono e come si applicano

Fareke Prodotti e guida agli acquisti 2 Commento/i 2912 visualizzazione/i

Il professionista che deve affrontare il restauro o il ripristino di una cancellata sa che deve orientare il proprio acquisto su uno smalto ferromicaceo, un tipo particolare di smalto che contiene degli elementi (tra cui ossido di ferro micaceo, alluminio lamellare e fosfato di zinco) specifico per rifinire e elementi metallici e proteggerli dal deterioramento e la corrosione causate dagli agenti atmosferici ( acqua, umidità, ecc..) 

Smalto ferromicaceo: modalità cosa sono e come si applicano

ll primo step da effettuare è quello della preparazione della zona da smaltare che deve essere ripulita, soprattutto da elementi residui di ruggine. Per svolgere questa operazione in genere si procedere con una spazzola metallica. Se il supporto non viene perfettamente liscio perché presenti svariati strati di smalti ammalorati si consiglia un prodotto sverniciante. Preferibili i prodotti a base acqua, in genere molto efficaci e sicuramente più sicuri per la salute.

Dopo aver ripulito il supporto si può procedere alla pittura in due mani che garantisce  un doppio strato protettivo nel colore e nella finitura desiderata.

Lo smalto ferromicaceo antichizzante è ottimo anche per essere utilizzato su ulteriori materiali oltre al ferro. Ad esempio, è perfetto se si ha necessità di smaltare una lamiera zincata oppure per trattare elementi di alluminio o composti da altre leghe: dopo aver pulito completamente la zona interessata, si passa del primer e poi due mani di smalto antiruggine ferromicaceo.

 

È opportuno ricordare che lo smalto micaceo va ben mescolato prima e durante l’applicazione, così da rendere uniforme il colore. Inoltre va consumato nel giro di poco tempo, accertandosi di aver chiuso il coperchio dopo ogni utilizzo. Infine è opportuno custodirlo in un ambiente fresco, che abbia comunque una temperatura maggiore di cinque gradi centigradi, lontano da fonti di calore. È preferibile applicare il prodotto in un orario senza sole diretto per evitare un’asciugatura troppo repentina. 

Se non si è mai svolto un lavoro con un prodotto simile, il fai da te non si rivela la soluzione migliore. Nel caso tu sia un principiante in questo settore, ti consigliamo vivamente di rivolgerti ad un professionista del settore prima di utilizzare questo prodotto, anche perché può risultare particolarmente pericoloso per la salute.

Commenti

Nessun commento in questo momento!

Lascia il tuo commento

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre