+ IVA IVA INCLUSA

Resine epossidiche? Cosa sono e come si usano

Fareke Attualità e news 0 Commento/i 5683 visualizzazione/i

Avrete sentito parlare di resine, resine epossidiche bicomponenti, resine monocomponenti, ecc..

Qui vi parliamo della resina epossidica bicomponente, un prodotto che, soprattutto negli ultimi anni, sta riscuotendo un grandissimo successo.

Resine epossidiche?  Cosa sono e come si usano

Che cos’è la resina epossidica?

La  resina epossidica bicomponente un prodotto che si ottiene miscelando due prodotti distinti:  Il primo è un prodotto liquido (componente A) che solidifica (catalizza)  quando miscelato ad un agente indurente (componente B) ed esposto a temperatura ambiente (in genere 10°-15°) per un certo numero di ore che dipende dal tipo di prodotto e cambia a seconda dell’azienda produttrice.

Il prodotto ( Componete A e Componente B) in genere viene quindi venuto con le due parti separate, che poi andranno unite durante le fasi dell’applicazione. I due componenti vengono miscelati tra loro secondo un rapporto che viene indicato da ciascun produttore e danno luogo alla polimerizzazione, cioè al processo di solidificazione creando uno strato vetrificato lucido grazie alle reazioni tra parte e A e parte B.

Poiché per avere questa reazione di polimerizzazione occorre sempre avere due elementi (resina epossidica base e agente indurente), possiamo anche definire la resina epossidica come una resina bicomponente.

COME SI USANO LE RESINE EPOSSIDICHE? 

 Le resine epossidiche bicomponenti trovano largo impiego sia in ambito industriale, sia, soprattutto negli ultimi anni, nel mondo dell’ interior Design, dell’arte, e anche dell’hobbistica (anche se l’applicazione è comunque abbastanza complessa e in genere meglio affidata ai professionisti). 

La cosa che più piace delle resine epossidiche bicomponenti è il fatto che vengano impiegate per realizzare superfici resistenti ai graffi in genere molto resistenti (se correttamente applicate) 

Per applicare una resina epossidica acquisteremo un prodotto composto dai due componenti e avremo poi bisogno di una bilancia  per il dosaggio, un contenitore per miscelare i due componenti, una spatola, un paio di guanti e una mascherina. 

La resina, per quanto non sia tossica o dannosa per la pelle, può risultare allergica sia alle vie respiratorie sia all’epidermide , pertanto è consigliato indossare guanti e mascherina. La prima cosa da fare è capire le proporzioni tra componente A (resina liquida) e componente B ( indurente) pesandoli sulla bilancia secondo le proporzioni fornite dall’azienda produttrice ( e che in genere sono indicate sui flaconi ). Con una bilancia elettronica pesare  i grammi di resina che ti occorrono facendo le giuste proporzioni, considerando che in genere un flacone di resina base è venduto da associare all’intero flacone di Indurente ( componente B).  Il problema sorge nel caso in cui serva applicare la resina su piccole superfici o in quantità ridotte. Il rapporto di miscelazione è indicato in genere sul flacone dell’azienda che lo produce. Ad esempio potrebbe essere indicato il rapporto  2:1, ovvero, per ogni 100 grammi di componente A, occorrerà aggiungere 50 grammi di indurente B. 

 

Una volta effettuate le giuste proporzioni servendosi della bilancia ( e di una calcolatrice), pesati i grammi di resina e indurente necessari, andranno  versati in un contenitore unico e poi miscelati insieme. La tecnica più diffusa e che ci sentiamo di consigliare per preparare la resina epossidica in modo corretto, è quella che prevede di mescolarla in senso orario e antiorario per almeno 5-6 minuti.  La parte di miscelazione è la parte più delicata, perché se non effettuata correttamente potrebbe incidere sul corretto indurimento della resina bicomponente.  Dopo aver miscelato è il momento di colare il materiale e stenderlo con la spatola.

Commenti

Nessun commento in questo momento!

Lascia il tuo commento

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre