+ IVA IVA INCLUSA

Ristrutturazione di una facciata attaccata dalle alghe. Come rinnovarla?

Fareke Prodotti e guida agli acquisti 1 Commento/i 490 visualizzazione/i

Il proliferare di alghe e funghi su muri esterni (in genere quelli meno esposti ai raggi solari) genera una sgradevole patina verdastra. Come sbarazzarvi dalle alghe su una facciata e prevenirne la formazione? Perché le alghe emergono su una facciata?

Ristrutturazione di una facciata attaccata dalle alghe. Come rinnovarla?

Le alghe sono microrganismi che necessitano di luce, sostanze nutritive, temperatura normale e acqua o umidità per vivere. La formazione di alghe e funghi su una facciata è principalmente influenzata dall'acqua e dall'umidità. Questi fattori includono l'aumento dell'umidità dell'aria, la pioggia densa e intensa, l'umidità in aumento dell'intonaco, i difetti di costruzione (perdite) e l'acqua di condensa.

Le facciate che si trovano vicino a foreste, fitta vegetazione, corsi d'acqua, laghi oppure in valli e pianure meno esposte alla luce solare sono le più inclini allo sviluppo di alghe. In questi casi, è necessario considerare l'architettura dell'oggetto, il suo orientamento e la corretta selezione del sistema di intonaco o di isolamento termico, incluso il trattamento superficiale.

La facciata deve essere trattata regolarmente (lavaggio, controllo di elementi idraulici, verniciatura, ecc.). Ma cosa possiamo fare se la nostra facciata è ancora contaminata dalle alghe?

 

2 Passi per una nuova facciata

Prima di una nuova finitura superficiale, applicare uno strato speciale di soluzione antialga (vedi prodotti disponibili su Fareke.com)  sull'intonaco e quindi una nuova finitura per facciate di alta qualità. Scegliere come finitura un prodotto ANTIALGA per facciate ( vedi prodotti correlati su FareKe.com).

 

Passo 1

Controllare la facciata e se mostra altri difetti (intonaco in decomposizione o mancante, ecc.), è necessario rimuoverle. Applicare una soluzione fungicida o un  rivestimento speciale sull'intonaco e lasciarlo agire e quindi pulire la facciata. Questo passaggio è importante per impedire ai microrganismi viventi di fuggire nell'ambiente circostante durante le fasi successive in cui potrebbero ulteriormente inquinare la facciata già trattata.
Dopo aver atteso il tempo necessario ( in genere indicato sul prodotto) ripulire la superficie con una spazzola. Alcuni marchi consigliano di usare un getto di acqua pressurizzata per pulire bene la facciata. 

Passo 2

applicare una nuova finitura per facciate, ideale per alghe più resistenti. 

Commenti

Nessun commento in questo momento!

Lascia il tuo commento

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre