+ IVA IVA INCLUSA

Rinnovare i pavimenti: un'alternativa alle resine? Ecco gli smalti

Site Owner Prodotti e guida agli acquisti 0 Commento/i 38 visualizzazione/i

Non solo resine. Per rinnovare il pavimento di bagno e cucina si possono utilizzare speciali smalti appositamente concepiti per essere utilizzati su supporti orizzontale e calpestabili. 

Rinnovare i pavimenti: un'alternativa alle resine? Ecco gli smalti

Sul sito FareKe.com abbiamo selezionato alcuni dei migliori smalti in commercio. Essi Resistono all’umidità, al continuo calpestio, al contatto con detergenti chimici di ogni tipo, agli urti e ai graffi. I migliori non richiedono l’utilizzo di primer o fondi di collegamento; per quanto riguarda l’estetica, in molti tendono a preferire quelli con finitura satinata antiscivolo e antialone. Sono adatti per la verniciatura di piastrelle sia in ceramica che in gres porcellanato e, più in generale, per ogni tipo di pavimento. Il consiglio è di applicare lo smalto con mani incrociate e regolari, evitando gli spessori e coprendo una piccola superficie (massimo 2 metri quadri) per volta. Un trucco? Cominciate dai lati della stanza con l’aiuto di un pennello (perché ci vuole maggiore precisione, anche considerando la presenza degli angoli) e poi continuate con il rullo. Lasciate asciugare circa 3 ore. Se necessario, trascorso questo tempo procedere con la seconda mano di pittura. In genere E’ indispensabile applicare due mani, lasciando passare 24 ore fra l’una e l’altra. Questi smalti limitano lo sviluppo di muffe e resistono ai più diversi prodotti utilizzati per l’igiene personale e per la cura della casa.

Commenti

Nessun commento in questo momento!

Lascia il tuo commento

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre